Electronic banking

Visita il sito Eurasia 24
russia24_new.gif

TREND E MERCATI N.313

Rassegna del mercato russo dell’acqua potabile e minerale

In Russia, così come in tutto il mondo, crescono a passi da gigante i consumi di acqua in bottiglia – In un solo anno (2019) il volume del mercato russo dell’acqua in bottiglia è aumentato rispetto a risultati dell’anno precedente di quasi il 29% - Il mercato è dominato dalla produzione interna, mentre le importazioni si concentrano nella fascia di prezzo alta – Nel 2019 le importazioni russe di acqua in bottiglia sono cresciute dell’8,6% rispetto al 2018 – L’Italia rientra nella trojka dei maggiori esportatori dell’acqua in bottiglia verso la Russia.

 

egli ultimi anni, quello dell’acqua in bottiglia è diventato il segmento in più rapida crescita nella struttura delle bevande in Russia e nel mondo. Nonostante l’abbondanza di risorse idriche in Russia, per vari motivi, si registra un costante aumento del consumo di acqua potabile prodotta appositamente. In particolare, la rete di approvvigionamento idrico nel Paese è molto usurata.
Prima della pandemia di coronavirus, per diversi anni gli indicatori macroeconomici in Russia sono stati in miglioramento, l’inflazione era rallentata e il reddito delle famiglie era in crescita. Di conseguenza, nel 2019 il consumo di acqua in bottiglia era aumentato portando ad un incremento della produzione nazionale.
Nel 2019 il volume del mercato russo dell’acqua in bottiglia ammontava, in termini quantitativi, a 26,3 miliardi di litri, ovvero il 28,9% in più rispetto allo stesso indicatore dell’anno precedente.
In generale, la caratteristica principale del mercato russo dell’acqua in bottiglia è la prevalenza della produzione interna con una quota minima di importazioni. Gran parte della produzione è consumata a livello nazionale.
Nel 2019 il volume in termini quantitativi delle forniture di acqua per l’esportazione dalla Russia è diminuito del 42,5% rispetto allo stesso indicatore dell’anno precedente. La maggior parte delle esportazioni è destinata al Kazakistan, all’Ucraina e alla Bielorussia. Ma proprio in termini di esportazione il mercato russo ha un notevole potenziale di crescita. L’acqua minerale di produzione russa è molto richiesta nei paesi dell’ex URSS.
Nel 2019, la produzione di acqua in bottiglia in Russia è stata, in termini quantitativi, pari a 29,7 miliardi di litri, con una crescita del 12,2% in un anno.
La quota delle importazioni nella struttura del mercato è insignificante e non supera l’1%. Nel 2019 sono stati importati 169,2 milioni di litri di acqua in bottiglia, con un aumento dell’8,6% rispetto al 2018. In Russia viene importata acqua in bottiglia della fascia di prezzo elevato, di cui i principali fornitori sono la Georgia, la Francia e l’Italia.
Nel 2019, la quota di acqua minerale nella struttura della produzione di acqua in bottiglia era pari al 38,5%, mentre la quota di acqua potabile, compresa quella gassata, ha raggiunto il 61,5 per cento.
Nella dinamica della produzione si osserva un notevole calo della quota di acqua minerale sullo sfondo di una quota crescente di acqua potabile. Uno dei fattori alla base dell’aumento delle vendite di acqua potabile è l’andamento dei prezzi, che è inferiore al tasso di inflazione.
La quota della fascia di prezzo elevata nella struttura del mercato russo dell’acqua minerale e potabile è solo dell’8,5%, mentre quella della fascia di prezzo bassa è del 34,5%. Di conseguenza, la quota maggiore appartiene al segmento di prezzo medio, ovvero il 57 per cento.
La fascia di prezzo bassa comprende l’acqua con un costo inferiore a 50 rubli per litro. La gamma del segmento di prezzo medio è abbastanza ampia e va da 50 a 250 rubli per litro. La fascia di prezzo elevata parte da 250 rubli per litro. I contenitori in vetro sono utilizzati principalmente dai produttori di quest’ultima, pertanto la maggior parte dell’acqua (circa il 90%) è imbottigliata in contenitori di plastica. Di norma, i prodotti importati sono rappresentati nella fascia di prezzo elevata. Il mercato russo dell’acqua in bottiglia dovrebbe crescere del 5-7% annuo. Nel 2022 il volume di mercato potrebbe raggiungere i 31,4 miliardi di litri. Il mercato russo crescerà principalmente grazie alla produzione interna.

 

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×