Electronic banking

Visita il sito Eurasia 24
russia24_new.gif

STATNEWS N.287

La rassegna delle informazioni statistiche e delle previsioni sull’economia della Russia

La Russia aumento l'export petrolifero - Mosca è fedele alle risoluzioni Opec: in diminuzione l'estrazione del greggio - La stangata delle accise, aumentano i prezzi di autovetture nuove - Per i russi i prezzi di benzina diventano sempre più proibitivi - Nel 2017 Mosca è stata visitata da oltre 21 milioni di turisti

La Russia ha incrementato le esportazioni di petrolio
Rispetto al 2016, le esportazioni di petrolio dalla Russia nel 2017 sono aumentate dell’1% fino a 256,8 milioni di tonnellate. Ciononostante, sono calate del 3,6%, fino a 20,5 milioni di tonnellate, le esportazioni di petrolio a dicembre 2017. Le esportazioni di petrolio all’estero, senza contare le ex repubbliche sovietiche, in un anno sono aumentate dell’1,1%, fino a 238,7 milioni di tonnellate.

Risoluzioni Opec: in Russia è calata l’estrazione di petrolio
A dicembre 2017 l’estrazione di petrolio con condensato di gas in Russia ha eguagliato 46,3 milioni di tonnellate, ovvero il 2,5% in meno rispetto all’anno precedente. Ad ottobre 2016, l’estrazione di petrolio con condensato di gas ammontava a 47,5 milioni di tonnellate, prima che prendesse il via il processo di riduzione delle estrazioni da parte dei paesi OPEC e non.
In generale, nel 2017, l’estrazione di petrolio con condensato di gas in Russia è stata pari a 546,8 milioni di tonnellate, ovvero lo 0,1% in meno rispetto al 2016.

Nel 2017 le esportazioni russe di autovetture sono cresciute del 35%
Nei primi 11 mesi del 2017 le case automobilistiche russe hanno venduto all’estero 37.000 automobili, ovvero il 34,8% in più rispetto agli indicatori del periodo analogo dello scorso anno. Nel volume totale delle esportazioni, il marchio ceco Skoda ha realizzato il 40% della quota: i suoi concessionari hanno venduto 15.700 auto, assemblate in una fabbrica sul territorio russo. Principalmente all’estero viene messo in vendita il crossover Skoda Yeti.
Al secondo posto si è classificata “AvtoVAZ”. In questo periodo, le concessionarie della società russa hanno venduto 9.400 veicoli, il che corrisponde a una quota del 25%. Al terzo posto troviamo i francesi di Renault, che ha esportato dalla Federazione Russa 3.400 vetture. Secondo gli specialisti, società tra cui Hyundai, Volkswagen, Land Rover e UAZ nel suddetto periodo hanno venduto all’estero circa 1.000 auto ciascuna.

Nel 2018 i prezzi della benzina potranno raggiungere il valore di 52-55 rubli
Nel 2018 i consumatori russi devono attendersi un rincaro dei prezzi sul carburante, e una delle cause è attribuibile all’aumento delle accise dal 1 gennaio 2018. Alla fine del 2017 il prezzo medio della benzina in Russia era pari a 38,87 rubli al litro, mentre il diesel costava più di 40 rubli al litro.
Nel 2017 il prezzo della benzina è aumentato del 6,8%, ovvero di 2,5 rubli in termini monetari. Allo stesso tempo il prezzo del diesel è cresciuto dell’8,5% (di 3,4 rubli). Gli indicatori di crescita dei prezzi si sono rivelati superiori ai tassi di inflazione annunciati. Secondo gli esperti, nel 2018, il costo del carburante aumenterà in corrispondenza ai ritmi di inflazione. Ricordiamo che il ministro delle Finanze, Anton Siluanov, aveva annunciato la proposta del governo russo che prevedeva di raddoppiare le accise con lo scopo di ottenere più fondi volti alla costruzione in Russia di nuove strade e infrastrutture

A Mosca cresce la costruzione di nuove abitazioni
La crescita quantitativa del mercato delle nuove costruzioni all’interno dei vecchi confini di Mosca alla fine del 2017 era pari quasi al 40%. Il volume delle offerte ha raggiunto gli indicatori massimi negli ultimi anni: 567 edifici in 230 progetti. Si nota che il catalizzatore della crescita dell’offerta è la comparsa di nuovi territori in costruzione, in particolare grazie all’utilizzo dei terreni delle ex zone industriali. Gli esperti ritengono che le nuove abitazioni e i bassi tassi di interesse sui mutui possono costituire uno dei driver per la crescita economica in Russia nel periodo 2018-2035.

Cresce il flusso turistico nella capitale russa
Nel 2017 Mosca è stata visitata da oltre 21 milioni di turisti. Lo ha affermato Natalia Sergunina vicesindaco di Mosca per la politica economica. Secondo la Sergunina, nei prossimi anni le entrate della città derivanti dal turismo cresceranno rapidamente. In precedenza, la rivista National Geographic nel rating del 2017 aveva classificato Mosca tra le prime 7 città al mondo particolarmente consigliate per i viaggi.

In Russia sono aumentate le accise sulle nuove auto
In Russia, dal primo gennaio del nuovo anno, sono aumentate le accise sulle nuove auto e sulla rottamazione dell’usato. Le tariffe dipendono dalla potenza del motore. Se in precedenza le auto con motori a partire da 150 cavalli vapore erano soggette a una tassa pari a 420 rubli per 1 cv, ora diversi gruppi di vetture sono soggetti a imposte che vanno da 714 a 1.302 rubli per 1 cv a seconda della potenza del motore: 200-300; 300-400; 400-500 e oltre 500 cavalli di potenza. Allo stesso tempo, i legislatori hanno assicurato che le nuove norme non riguarderanno i modelli destinati al largo pubblico, così come le auto del segmento budget, e per la maggior parte dei clienti le nuove norme passeranno completamente inosservate, in quanto l’aumento delle accise sarà graduale. Tuttavia, gli esperti automobilistici ritengono che l’aumento delle tasse causerà un rincaro dei prezzi delle automobili pari al 10-17 per cento.

 

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×