Electronic banking

Visita il sito Eurasia 24
russia24_new.gif

STATNEWS N.285

La rassegna delle informazioni statistiche e delle previsioni sull’economia della Russia

In ottobre il mercato automobilistico russo è cresciuto del 17,3% - L'esportazione di grano russo è cresciuta quasi di un quarto - La Russia incrementa il commercio con i Paesi dell'Asia

I prezzi dell’abbigliamento “made in Russia” cominciano a calare
Nel 2018 si prevede un calo del 10% sui prezzi dell’abbigliamento fabbricato in Russia. Ciò è dovuto alla riduzione a zero dei dazi doganali sull’import di tessuto a maglia e di fibre di viscosa. Tali misure consentiranno di fornire il mercato interno di materia prima e incrementare la quota della produzione nazionale.  

In Russia è calata la produzione di birra
La produzione di birra in Russia, secondo i dati dell’Unione nazionale per la tutela dei diritti del consumatore, dopo i primi mesi del 2017 è calata dell’8,5% in confronto all’indicatore analogo dello scorso anno, fino a 5,28 miliardi di litri.
La riduzione del volume di produzione legale di birra è legata al calo della capacità di acquisto della popolazione, all’estate fredda e al fatto che parte della produzione rientra nella sfera illegale, affermano gli esperti.
Nel 2016, secondo l’agenzia di statistica nazionale, Rosstat, la produzione di birra e bevande a base di birra, era cresciuta dello 0,1%, fino a 7,8 miliardi di litri.

In ottobre il mercato automobilistico russo è cresciuto del 17,3%
La vendita di nuove autovetture leggere e di veicoli commerciali in Russia, nel mese di ottobre del 2017 sono cresciute del 17,3% in confronto ad ottobre 2016, ammontando a 148.597 automobili. Tali dati emergono dalla relazione mensile del comitato dei produttori di auto dell’Associazione del business europeo.

La domanda di automobili di lusso in Russia è in crescita
Secondo le informazioni dell’agenzia analitica “Avtostat”, alla fine del periodo gennaio-settembre di quest’anno, in Russia sono state vendute 1.065 auto di lusso, il che testimonia una crescita della domanda pari all’11%. Ricordiamo che nello stesso periodo dello scorso anno, i russi avevano acquistato 960 automobili di lusso di produzione estera. Gli analisti notano che più del 40% di tutto il segmento premium del mercato automobilistico russo, alla fine delle vendite realizzate tra gennaio e settembre 2017, ha caratterizzato un unico modello. La nuova Mercedes-Benz Maybach S-Class è stata venduta 463 volte, sebbene la domanda di questo modello sia calata del 14% rispetto agli indicatori dell’anno precedente. Al secondo posto nel rating delle marche automobilistiche di lusso più popolari in Russia troviamo la Maserati, che nei primi 10 mesi del 2017 ha venduto 310 vetture, incrementando le vendite di 8,6 volte rispetto al periodo analogo dello scorso anno. Le vendite di automobili di marchio Bentley sono ammontate a 159, registrando un calo della domanda pari al 33%, mentre la Rolls-Royce è riuscita a vendere 66 unità, ovvero il 29% in meno rispetto all’anno scorso. Si menzionano infine Lamborghini (29 unità, +21%), Ferrari (22 unità, -29%) e Aston Martin (16 unità, +300%). Com’era assolutamente prevedibile, circa il 70% delle vendite nel segmento premium sul mercato automobilistico russo, tra gennaio e settembre di quest’anno, è avvenuto a Mosca e nella regione di Mosca, dove sono state vendute 727 automobili, e a San Pietroburgo (81 automobili).

L'esportazione di grano russo è cresciuta quasi di un quarto
Nei primi dieci mesi dell’anno, l’export di grano in Russia è cresciuto del 23%, comunicano gli analisti del Ministero delle Politiche Agricole. Si prevede che quest’anno la Russia esporterà ingenti quantità di grano sul mercato estero. In particolare, le esportazioni potrebbero ammontare a 32 tonnellate.
Come si nota, l’esportazione di frumento e di altri tipi di grano nel complesso aumenterà del 28,4%, raggiungendo un livello di 16,8 milioni di tonnellate in più rispetto al periodo analogo dell’anno precedente.
Secondo i dati preliminari, nel 2017 la Russia avrebbe prodotto in tutto 130 milioni di tonnellate di grano, delle quali si prevede di vendere non meno di 45 milioni di tonnellate.    

Sono in continua crescita le riserve internazionali della Russia
Secondo dei calcoli ottenuti alla fine di ottobre 2017, le riserve internazionali della Russia sono aumentate di 91 milioni di dollari, fino a 424,8 miliardi di dollari, comunica la Banca Centrale Russa.
Le riserve internazionali della Federazione Russa, ovvero risorse estere ad elevata liquidità a disposizione della Banca Centrale e del governo della Federazione Russa, sono costituite da fondi in valuta estera, diritti speciali di prelievo, una posizione di riserva nel Fondo monetario internazionale e oro monetario.

La Russia incrementa il commercio con i Paesi dell'Asia
Il ministro dello Sviluppo Economico, Maksim Oreshkin, ha dichiarato che la crescita del commercio tra Russia e i Paesi della regione Asia-Pacifico (APEC) nel 2017 può superare in media il 20%. Oreshkin ha sottolineato che quest’anno la Russia sta aumentando gli scambi con praticamente tutti i paesi, grazie al rilancio dell’economia russa.
Inoltre, il ministro ha osservato che nei prossimi anni la Russia intende creare zone di libero scambio con i paesi dell’APEC. In precedenza, il primo vice primo ministro Igor Shuvalov aveva dichiarato che la Russia “non si rivolge a est, ma è possibile soltanto parlare di uno sviluppo del commercio in direzione est”.

In Russia aumenteranno i prezzi del sale
In Russia, il prezzo del sale aumenterà del 10% entro la fine di quest’anno. Come è stato reso noto, sul mercato del trasporto ferroviario vi sono problemi con la fornitura delle quantità necessarie di materiale rotabile, per cui i volumi delle riserve di sale non trasportato sono in crescita e i magazzini degli operatori commerciali si stanno svuotando. Se la situazione con i treni rimarrà tale, le tariffe per la consegna da parte degli operatori cresceranno, e sul mercato si creerà un deficit tale per cui i rischi di rincaro del sale sono reali.

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×