Electronic banking

Visita il sito Eurasia 24
russia24_new.gif

ITALIA IN RUSSIA N.314

La pandemia non riesce a ostacolare lo sviluppo della cooperazione economica, commerciale e culturale tra l'Italia e la Russia

Fondazione “RK-Investizii” e Banca Intesa Russia, l’istituto leader per i finanziamenti delle piccole e medie imprese in Russia, svilupperanno in maniera congiunta dei progetti regionali - Banca Intesa Russia tra le prime ha aderito al programma del Governo di Mosca che prevede l'erogazione dei crediti agevolati alle Pmi residenti nella capitale russa – Il video-tour di Villa Berg, la storica sede dell’Ambasciata italiana nel cuore di Mosca.


Banca Intesa Russia e la Fondazione “RK-Investizii” svilupperanno in maniera congiunta dei progetti regionali in Russia
Il 26 maggio scorso Banca Intesa Russia e la Fondazione “RK-Investizii”, suddivisione per gli investimenti della Fondazione russa “Roskongress”, hanno condotto il primo incontro nell’ambito di un Project Management Office (PMO), dedicato alla promozione dei progetti d’investimento e del business nei territori della Federazione Russa.
Le parti hanno deciso di collaborare attivamente in merito alle direttive più importanti tra cui la selezione, lo scrutinio e l’analisi dei progetti d’investimento promettenti nelle regioni della Federazione Russa, la selezione di adeguati strumenti finanziari e le rispettive consultazioni per la realizzazione dei progetti.
“La costituzione dei PMO insieme ai partner esteri rappresenta un meccanismo di collaborazione che permette di attirare strumenti di sostegno più efficaci, utilizzare le risorse dei partner, costituire e sostenere un flusso stabile di progetti realmente efficienti. L’effetto di tale iniziativa si esprime nel potenziamento del partenariato tra i Paesi partecipanti”, ha dichiarato Anton Kobjakov, consigliere del presidente russo, Vladimir Putin.
Durante il suo lavoro il PMO di Banca Intesa Russia e delle Fondazione “RK-Investizii” analizzerà i progetti raccolti sul portale Internet per gli investimenti (www.investregions.ru), lanciato dalla Fondazione “RK-Investizii” ad aprile 2020 con lo scopo di attirare degli investimenti nei soggetti della Federazione Russa. Il portale pubblica le informazioni riguardo ai progetti d’investimento promettenti che saranno realizzati nei singoli territori della Federazione Russa. Inoltre gli utenti vi possono trovare molte informazioni utili sulle statistiche economiche e sociali dei singoli territori, nonché le presentazioni delle aziende-esportatrici a livello regionale. “Ormai da molti anni Banca Intesa Russia e la Fondazione “Roskongress” sono legate da stretti rapporti di partenariato e insieme hanno portato a termine con successo molti progetti complessi e variegati, in particolare nell’ambito della preparazione ai Forum economici internazionali di San Pietroburgo e ai Forum economici eurasiatici di Verona. Il lavoro del nostro PMO congiunto per lo sviluppo dei progetti d’investimento e del business sul territorio della Federazione Russa rappresenta senza alcun dubbio un passo importante verso un ulteriore rafforzamento della nostra partnership e siamo pronti a partecipare il più attivamente possibile, specie per quel che riguarda l’aumento dell’attrattività dell’economia russa agli occhi degli investitori”, ha sottolineato dal canto suo il presidente di Banca Intesa Russia, Antonio Fallico.
“È passato poco più di un mese (al momento dell’evento, N.d.R.) dall’avvio del portale sugli investimenti nelle regioni della Russia, ma stiamo già registrando un numero notevole di progetti e di richieste di investimento. Un unico database per i progetti d’investimento promettenti è proprio ciò che mancava al mercato. Lo strumento serve sia agli imprenditori che agli investitori. Per gli imprenditori questa risorsa online offre una vasta selezione di strumenti comprensibili le cui funzionalità sono in costante aumento e permette non solo di attirare l’attenzione degli investitori strategici verso i propri progetti, ma anche di utilizzare molti altri strumenti disponibili nell’ambito dell’ecosistema della Fondazione “Roskongress”. Agli investitori il portale dà la possibilità di confrontare e scegliere i progetti d’investimento applicando una notevole quantità di criteri, di richiedere consulenze ai partner della Fondazione e infine di valutare il miglior tipo di investimento con il più alto tasso di rendimento finanziario”, ha dichiarato il direttore della Fondazione “Roskongress”, Aleksandr Struglev.
Attualmente il portale contiene informazioni riguardo a 78 progetti in 25 regioni e territori della Russia. I progetti riguardano l’agricoltura, il settore forestiero, l’industria, la produzione di materie prime, l’industria delle costruzioni, il settore della ristorazione, lo svago e il tempo libero, ecc. Il 34% dei progetti puntano a lanciare sul mercato nuovi prodotti, oppure a mettere in funzione nuove produzioni. In particolare, alcuni progetti riguardano la produzione di nuovi farmaci, prodotti chimici, sostanze polimeriche per il rivestimento delle superfici, una nuova produzione di robot industriali, la costruzione di un panificio industriale, di un allevamento di pollame, di reparti per la trasformazione dei prodotti agricoli e molto altro.
Infine il portale permetterà di creare un unico database pubblico che raccoglie i progetti d’investimento nelle regioni della Russia con dei rating a loro assegnati, mentre in un secondo momento si tratterà di un unico ecosistema destinato a scoprire il potenziale economico e d’investimento dei territori della Federazione Russa. (Per maggiori informazioni: https://investinregions.ru/)

Banca Intesa Russia ha aderito al programma del Governo di Mosca sui crediti agevolati per il business
Il 21 maggio scorso Banca Intesa Russia e il Dipartimento dell’imprenditoria e dello sviluppo innovativo della città di Mosca hanno firmato un accordo riguardo alla realizzazione del programma di sovvenzionamento dei crediti agevolati per il business moscovita. Banca Intesa Russia è tra i pochi maggiori istituti di credito con i quali il Governo di Mosca ha voluto firmare per primo un simile accordo di collaborazione.
In base all’accordo il Governo di Mosca rimborserà agli imprenditori fino all’8% degli interessi annui per tutti i nuovi crediti erogati da Banca Intesa Russia. Inoltre il tasso d’interesse per i crediti ottenuti in precedenza sarà ridotto fino al 6%. “Nell’ambito del programma, il Governo di Mosca userà i fondi di bilancio per rimborsare l’8% degli interessi annui sui nuovi crediti di “stabilizzazione”, utilizzati cioè per lo sviluppo e il mantenimento delle attività delle imprese, e il 6% degli interessi per i crediti ottenuti in precedenza. I rappresentanti di tutti i settori del piccolo e medio business potranno usufruire di queste nuove e vantaggiose condizioni indipendentemente dalla destinazione del credito”, ha dichiarato il capo del Dipartimento dell’imprenditoria e dello sviluppo innovativo della città di Mosca, Aleksej Fursin. Ciò significa che tenendo conto delle sovvenzioni da parte del Governo di Mosca il tasso d’interesse per i nuovi crediti alle Pmi sarà pari al 7% annuo. Il tasso d’interesse per i crediti ottenuti in precedenza sarà ricalcolato in base alle richieste specifiche degli imprenditori clienti di Banca Intesa Russia. La procedura richiederà il minimo sforzo da parte dei clienti. L’unica condizione sarà la registrazione territoriale delle piccole e medie imprese sul territorio di Mosca.
“Banca Intesa Russia partecipa con successo a molti programmi statali di sostegno del piccolo e medio business e collabora da anni con la Corporazione delle Pmi della Russia. È particolarmente importante che anche nella situazione attuale, quando è necessario appoggiare l’imprenditoria, siamo tra le poche banche alle quali il Governo di Mosca ha concesso dei sussidi per continuare a erogare crediti agevolati ai propri clienti. Voglio sottolineare che la nostra banca, così come l’intero gruppo Intesa Sanpaolo, che ha erogato al business italiano degli aiuti senza precedenti, pari a decine di miliardi di euro, segue con massima attenzione sia l’attuale situazione economica, sia le condizioni e le prospettive di sviluppo dei nostri clienti. In questo momento ci occupiamo di ristrutturazione dei crediti e concediamo ai nostri clienti delle proroghe sul rimborso. Speriamo comunque che tra non molto tempo il business dei nostri clienti si riprenda nel migliore dei modi, specie dopo la fine del lockdown e del recupero generale dell’economia. Ma anche in una situazione così complessa continueremo a finanziare e a servire i nostri clienti attuali e nuovi, conservando le nostre posizioni e aumentando il nostro portafoglio creditizio”, ha sottolineato il direttore della rete regionale per le Pmi di Banca Intesa Russia, Aleksandr Jasonov.
Il programma dei sussidi alle banche volto all’erogazione di crediti agevolati alle Pmi è entrato a far parte del terzo pacchetto di misure anticrisi. Il sindaco di Mosca, Serghej Sobjanin, ha firmato il decreto corrispondente il 15 aprile scorso. Il programma rimarrà in vigore fino alla fine del 2020.

Dall’Ambasciata d’Italia a Mosca

Messaggio dell'Ambasciatore Pasquale Terracciano in occasione del 2 Giugno, Festa della Repubblica Italiana.

(link: https://www.youtube.com/watch?v=YcwLNDox25s)

Video-tour di Villa Berg (foto a destra), la storica sede dell’Ambasciata d ‘Italia a Mosca, con l'Ambasciatore d'Italia in Russia Pasquale Terracciano.

(link: https://www.youtube.com/watch?v=6A3ZuWofxIo&feature=youtu.be)

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×