Russia: Governo taglia le spese del 10 per cento

La Russia ha deciso di tagliare la spesa pubblica del 10% perché gli introiti dalla vendita di idrocarburi stanno calando a picco. I tagli escluderanno diversi capitoli di spesa, tra cui le pensioni dei dipendenti pubblici. Secondo il piano, che è stato approvato in una riunione presieduta dal primo ministro Dmitrij Medvedev a dicembre, le amministrazioni devono presentare le proposte su dove intervenire con le sforbiciate. I risparmi complessivi dovrebbero essere pari a 700 miliardi di rubli, ovvero circa 9,16 miliardi di dollari. I conti pubblici di Mosca sono fortemente sotto pressione in quanto il budget 2016 è stato studiato su un prezzo di 50 dollari al barile.

Idrocarburi