Parlano i partecipanti del Forum

Gros-Pietro: sanzioni a Russia non hanno portato vantaggi

“Le sanzioni alla Russia hanno rappresentato una perdita e non hanno dato vantaggio a nessuno”. Così Gian Maria Gros-Pietro, presidente del Consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, al Forum italo-russo a Torino.
“La Russia è un paese che dispone di tecnologie interessanti, non soltanto di materie prime. Ci sono tanti campi in cui la tecnologia russa può aiutare le imprese italiane e viceversa, a partire dalla finanza che sta cambiando tantissimo”, ha aggiunto Gros-Pietro.
“Vanno riavviati i rapporti tra Europa e Russia, in particolare tra Italia e Russia. È’ importante far ripartire questa collaborazione”, ha concluso Gros-Pietro.

L’Ambasciatore della Russia, in Italia, Serghej Razov: imprese italiane producano da noi

L’Ambasciatore della Russia in Italia, Serghej RazovGli imprenditori italiani vengano a produrre in Russia. La sollecitazione è dell’ambasciatore russo in Italia, Serghej Razov, che al Forum italo-russo a Torino ha detto: “Sarebbe utile utilizzare forme più avanzate di collaborazione tra i nostri paesi, localizzando la produzione italiana in Russia. Questa è la tutela migliore dall’embargo e dall’oscillazione del tasso di cambio”.
Al Forum di Torino l’Ambasciatore russo ha spiegato che “per ciò che riguarda la cooperazione tra i nostri paesi, i settori di punta sono l’aeronautica, l’automotive, la metallurgia e la farmaceutica. Alenia Aermacchi, Pirelli hanno progetti consistenti, così come Menarini e Cremonini hanno fatto investimenti in stabilimenti nel nostro paese”.
“Oggi in Russia è molto conveniente creare nuovi stabilimenti perché i costi per la costruzione e la manodopera sono inferiori rispetto ad altri paesi. Il governo russo poi porta avanti misure per favorire gli investimenti e le reti di parchi industriali. Oggi sono state create 120 zone industriali che si raddoppieranno entro il 2020. Siamo disposti a supportare le imprese italiane che vogliono prendere parte a questi programmi”, ha detto l’ambasciatore Razov.
Incontro Renzi-Putin “costruttivo”
Secondo Razov “i rapporti tra Italia e Russia sono “solidi”. “Dopo l’incontro ad Antalya - ha sottolineato l’ambasciatore, in merito al bilaterale al G20 turco tra Renzi e Putin - posso dire che i rapporti tra Russia e Italia si sviluppano in maniera piuttosto positiva. L’incontro tra Renzi e Putin ieri è stato utile e costruttivo, si è tenuto in una atmosfera amichevole”. ”Proprio tenendo conto della solidità dei nostri rapporti bilaterali - ha proseguito Razov - posso dire che nonostante siano cambiati i partiti al potere negli anni, gli interessi nazionali hanno continuato a essere in primo piano e i nostri interessi sono all’unisono, paralleli”. L’ambasciatore ha ricordato che gli incontri tra il premier italiano e il presidente russo sono già stati cinque. “Stiamo preparando un gruppo di lavoro sulle telecomunicazioni e intensificano i contatti anche a livello interregionale”, ha concluso Razov.

Fassino lancia proposta di consolato onorario russo a Torino

Un consolato onorario russo a Torino e nuovi collegamenti aerei diretti con Mosca e San Pietroburgo. Sono due progetti annunciati oggi dal sindaco del capoluogo piemontese Piero Fassino nel corso del Forum italo-russo.
“Ho proposto all’ambasciatore Razov - ha detto Fassino - l’opportunità di avere il consolato onorario russo a Torino perché credo sia opportuno avere una rappresentanza diplomatica permanente nella nostra città che ha un ruolo importante nelle relazioni fra i nostri due Paesi alle quali vogliamo dare ulteriore impulso”.
Altro tema “su cui stiamo lavorando è la possibilità di attivare collegamenti aerei diretti con Mosca e San Pietroburgo. In passato c’erano e le relazioni che ci sono oggi, anche dal punto di vista economico e turistico, giustificano ampiamente questo progetto”.
Per l’ambasciatore Razov “il consolato onorario a Torino è fattibile e faremo il possibile per risolvere quanto prima questo aspetto per proseguire nel percorso di ampliamento della nostra rete consolare in Italia”.

 

Ufficio stampa Associazione “Conoscere Eurasia” - Forum Eurasiatico: interCOM
Benny Lonardi (334.6049450 – direzione@agenziaintercom.it);
Simone Velasco (339.5818511 – velasco@agenziaintercom.it)
interCOM srl
Via Rosa, 6 – 37121 Verona Telefono 045/915899 Fax 045/8345145
via G.B. Tiepolo 13 A - 00196 Roma  Telefono 06/45667307  Fax 06/45667308
www.agenziaintercom.it