Electronic banking

Visita il sito Russia 24
eurasia24.gif

SETTORI DELL'ECONOMIA N.41

Kazakhstan - Trasporti: collegamenti su rotaia con la Cina in aumento nonostante Covid 19

 

I dati del primo trimestre di quest’anno confermano il crescente interesse degli operatori di trasporto per i collegamenti via rotaia tra la Cina e l’Europa che attraversano il Kazakhstan e che assorbono attualmente il 70% del traffico merci tra Cina ed Eurpopa, proseguendo in direzione di Russia, Bielorussia, Polonia e Germania con diramazioni anche in direzione dell’Italia

La direzione delle Dogane di Urumqi, capital della regione autonoma cinese del Xinjiang Uygur , ha registrato infatti tra il primo gennaio e il 30 marzo di quest’anno un numero totale di 1.482 treni merci in transito che effettuano questo servizio con una crescita su base annua superiore al 7%.  Ma soprattutto sono cresciute le quantità del trasporto cargo: sono state più di un milione di tonnellate con un aumento su base annua del 45%. I dati sono tanto più rilevanti in quanto è stato ottenuto in piena epidemia Covid, quindi in un contesto di complessiva diminuzione dell’interscambio della Cina con il resto del mondo. Il fenomeno ha subito una ulteriore accelerazione in aprile.
Secondo i dati forniti da China Railways riferiti all’insieme dei collegamenti ferroviari tra la Cina e l’Europa (inclusa quindi anche la linea Transiberiana) nei primi 4 mesi di quest’anno sono stati attivati 2.920 convogli con carichi complessivi (container)  pari a 262mila teu in crescita del 24% su base annua. Nel solo mese di aprile il numero dei convogli è stato di 88mila unità con un aumento su base annua pari al 58% in uscita dalla Cina (westbound) e del 29% in ingresso (eastbound).

Parte del merito è da attribuire anche nuove procedure introdotte per semplificare e rendere meno lunghi in termini di tempo e meno costosi gli adempimenti doganali. Non solo. Ma in un contesto di estrema volatilità delle disponibilità e tariffe per il trasporto merci per via aerea e via nave dalla Cina, il trasporto su rotaia ha continuato a svolgersi regolarmente e senza subire variazioni di prezzo. Confermandosi come alternativa interessante sotto tutti gli aspetti. Tempi decisamente più ridotti del trasporto via nave e costi nettamente inferiori alla via aerea. Rail Cargo Group ad esempio, ha avviato in aprile un collegamento settimanale diretto tra Xi’an, principale piattaforma logistica dell’entroterra cinese con Melzo che impiega in tutto 14 giorni. Il costo per container in arrivo dalla Cina è di circa 3 mila dollari mentre verso la Cina si riduce a 1.500 dollari.  Da rilevare che diversi corrieri come DHL consentono di utilizzare questo servizio anche per volumi ridotti (cosiddetto carico frazionato) e quindi con costi nettamente inferiori ai 12 euro al chilo richiesti mediamente per le spedizioni aeree.

 

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×