Electronic banking

Visita il sito Russia 24
eurasia24.gif

GUIDA PRATICA N.40

Unione Economica Eurasiatica: avviato lo studio di una normativa per gestire il commercio online

Attività di trasporto e transazioni in dogana richiedono procedure specifiche. La proposta è di creare un sistema di “sportello unico” accessibile a una nuova categoria di operatori appositamente abilitati.

Accanto all’emergenza coronavirus, la Commissione EAEU prosegue comunque nell’attività di consolidamento del mercato unico. In questo contesto, il Consiglio EAEU ha dato mandato alla Commissione stessa di mettere a punto una nuova normativa condivisa per l’importazione di prodotti acquisiti con transazioni online (B2C e B2B).

Il problema di fondo è che questi flussi non sottostanno al normale processo di consolidamento dei trasporti di beni acquisiti in modo tradizionale con relative procedure in dogana eseguite, o direttamente dalle aziende o delegate a operatori logistici.
Sono operazioni eseguite da milioni di compratori singoli a con centinaia di migliaia di fornitori disseminati per il mondo e affidati in genere, per gli aspetti logistici, a servizi postali o di pronta consegna.
Una delle proposte sotto esame è di creare una speciale categoria di operatori abilitati a gestire questi flussi garantendo l’insieme degli adempimenti doganali, inclusi non soltanto il pagamento dei dazi ma anche  il rispetto delle diverse normative tecniche e certificazioni richieste per ogni prodotto. In pratica si tratta di porre le premesse per poter trattare tutte queste procedure in un contesto di “sportello unico”.
Comunque sarà richiesto un trattamento specifico, con regole in parte distinte da quelle dei flussi tradizionali.
I tempi non saranno immediati in quanto la materia è attualmente trattata in modo diverso da ciascuno dei Paesi aderenti e la Commissione dovrà  prima confrontarsi con i singoli Governi.

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×